Come partecipare attivamente al Sinodo?

venerdì 2 ottobre 2015

Sabato 3 ottobre, dalle 18 a Piazza San Pietro con Papa Francesco, ci sarà una veglia di preghiera per il Sinodo (che comincia il 4 ottobre). Siamo tutti chiamati a partecipare, chi può fisicamente, tutti gli altri unendosi in preghiera.

E' qualcosa alla portata di tutti e che possiamo continuare a fare per tutto il periodo del Sinodo. E' il modo più concreto che abbiamo per contribuire a questo momento così importante della vita della Chiesa e del mondo. Sì, concreto: pregare infatti è ciò che sta alla base di ogni vera azione, ecco perché:

“La preghiera ci cambia il cuore. Ci fa capire meglio come è il nostro Dio” (Papa Francesco)

Prima di ogni partenza Papa Francesco si reca di fronte all’immagine della Madonna Salus Populi Romani a Santa Maria Maggiore per affidare a lei il viaggio. Quando fu eletto, come prima azione invitò la gente accorsa in piazza a pregare.

Il Papa delle periferie, sempre attento agli ultimi e pronto a venire incontro ai bisogni di ogni uomo, è un Papa di preghiera. Non è un caso che termina ogni domenica la recita dell’Angelus con un “non dimenticate di pregare per me”.

La preghiera è tutt’altro che una cosa astratta. E’ forse una delle azioni più concrete che possiamo fare. Lo insegnano anche i santi, pensiamo a san Vincenzo De Paoli che, nel soccorrere bisognosi e malati, coinvolse una moltitudine di persone e organizzò un sistema tutt’oggi attivo ed efficiente. Dove traeva la forza per prendere sulle spalle gli altri? Dalla preghiera. Diceva: il Vangelo “è unire la parte di Marta a quella di Maria” ricordando l’episodio delle due sorelle, una tutta indaffarata nel servizio, l’altra dedicata totalmente ad ascoltare Gesù.

Di fronte ai mali del mondo è molto più astratto starsene fermi a ribollire tra lamentele e rimostranze. Molto più concreto rivolgersi a Colui che per primo sa prendersi cura delle sue creature. La preghiera fa desiderare di imitarlo. Per questo cambia il mondo.

(Questo mio articolo è apparso sul Magazine di A Sua immagine ad agosto 2015)

Nessun commento:

Posta un commento