La prima "family action" della storia

sabato 25 ottobre 2014

di Bruno Mastroianni, Metro del 24.10.2014

Finalmente è successo. Quello che sembrava impossibile o solo teorico è accaduto ieri a Roma: il Paese reale ha fatto sentire la sua voce.
Il TAR ha bloccato gli aumenti delle tariffe degli asili nido decisi dal Comune di Roma ad iscrizioni già avvenute. Al di là del fatto in sé, la storia che c’è dietro ha qualcosa di epico e significativo.
Si tratta di un gruppo di famiglie - come ce ne sono tante nel nostro Paese - che si sono messe assieme. Hanno elaborato l’hashtag #iostoconipasseggini e avviato un tam tam sui social network. Hanno portato in piazza del Campidoglio centinaia di carrozzine vuote per far sentire la loro presenza. Hanno fatto una colletta per pagarsi gli avvocati e presentare un ricorso al TAR che ieri gli ha dato ragione.
È un fatto locale è vero, ma non bisogna sottovalutarlo. Primo perché le famiglie hanno tirato un vero sospiro di sopravvivenza, più che di sollievo (alcune si son trovate, al ritorno dalle vacanze, con aumenti inaspettati fino a 3.000 euro all’anno). Secondo perché una volta tanto il popolo vero, quello che non ha organismi di rappresentanza, quello che non può scioperare – nessuno può smettere di occuparsi dei figli – ha saputo far sentire la sua voce.
In un’epoca in cui si oscilla tra la politica distante e l’antipolitica dispersiva, forse sta venendo fuori una nuova via: quella della gente reale che sa unirsi attorno a temi veri, quelli che muovono veramente il cuore – il bene dei figli - e non perché espressione di una categoria che difende qualcosa.
Una storia che ha dell’epico e ricorda quella del piccolo Davide che – con la sua fionda fatta di famiglie unite assieme – ha avuto la capacità di sconfiggere il gigante Golia.
Tra le tante class action, quella di ieri è stata la prima family action della storia. Una azione che riguarda tutti visto che siamo il terzo paese al mondo che fa meno figli – ne fanno meno solo Giappone e Germania. E già arrivano notizie di altre città che preparano i passeggini per farsi sentire. Come a ricordarci che, quando ci si unisce attorno a ciò che abbiamo di più prezioso – la famiglia e i figli in carne ed ossa – il nostro Paese sa risvegliare le energie migliori

1 commento:

  1. È davvero fantastico quanto è avvenuto! È un fatto che fa da prezioso precedente per continuare così. Forza famiglie d'Itali!

    RispondiElimina