Babbo Natale esiste

martedì 24 dicembre 2013

Rileggo in questi giorni la storia di Babbo Natale che risale a san Nicola di Bari conosciuto e venerato in tutto il mondo per la sua spiccata carità e giustizia. L’episodio più famoso che si tramanda è che Nicola aiutò un povero padre che stava avviando alla prostituzione le tre figlie perché non poteva garantire loro un decoroso matrimonio. Così il santo, per tre notti consecutive, gettò dentro casa del povero tre sacchi di monete d’oro, senza che si sapesse che fosse lui benefattore.
Al di là della attendibilità di questo racconto, un fatto è certo: san Nicola non è un personaggio inventato o una trovata commerciale. Era un uomo vero, un ricco, non un semplice benefattore ma un santo. Uno che aveva molto - non perché benestante - ma perché sapeva di aver bisogno di Dio e per questo era capace di donare. Assomigliava a Cristo. Non a caso ha lasciato una traccia indelebile nella storia: ancora oggi migliaia di persone in tutto il mondo, quando hanno un problema, si rivolgono a lui chiedendo la sua intercessione. Così come milioni di bambini che, seppur nelle sembianze di Babbo Natale, affidano nelle sue mani i loro desideri. 
Altro che "babbo Natale non esiste". Lui è lì in ascolto, da secoli. Siamo noi casomai - adulti, autosufficienti e pieni di pretese - che non sappiamo più donare, non perché ci mancano le risorse, ma perché forse abbiamo smesso di chiedere. San Nicola ci ricorda che chi sa di aver bisogno, sa anche regalare. Buon Natale.

Nessun commento:

Posta un commento