False notizie su preti pedofili negli Usa. Le ammissioni di un accusatore

venerdì 9 marzo 2012


David Clohessy, il direttore dello Snap (Survivors Network for those Abused by Priests) ammette di aver reso pubbliche negli Usa informazioni false su casi di pedofilia nei quali erano coinvolti preti. La Snap è stata fonte di molte notizie all'epoca dello scandalo degli abusi su minori.
L'ammissione è avvenuta durante un procedimento contro gli avvocati accusatori di un prete del Missouri, accusati a loro volta di aver concorso con lo Snap alla "emissione di dichiarazioni stampa inerenti a processi che dovevano ancora essere pubblicamente presentati in tribunale” e di aver violato l'obbligo di silenzio imposto dalla Corte. Un'altra ammissione di Clohessy è stata quella di utilizzare consulenti non qualificati.LEGGI TUTTO

Nessun commento:

Posta un commento