Dove sto andando?

lunedì 19 gennaio 2009


Alla fine è quasi un peccato che non sia andata in porto la campagna pubblicitaria dell’Unione degli Atei Agnostici e Razionalisti che sugli autobus di Genova avrebbe posto lo slogan: “La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno”.

Per gli Atei Uniti la ricerca di Dio è in fondo una perdita di tempo: perché arrovellarsi sulla sua esistenza se, di fatto, di Dio non ce n’è bisogno? Allora per ovviare a questo spreco, con generosità, avevano deciso di aiutare un po’ di gente anticipando la risposta definitiva. Preoccupati che al giorno d’oggi, nonostante tutto, la maggior parte della gente si ostina a pensare a Dio – interrogandosi in continuazione sulla sua esistenza – volevano, tramite la pubblicità, cercare di accelerare la chiusura della questione.

Rimane però un dubbio: sarebbero riusciti con uno slogan a convincere tanta gente che di Dio non c’è bisogno? Magari sì. Più probabilmente quello slogan ateo, posto (ironia della sorte) su un mezzo di trasporto, più che assopire, avrebbe avuto l’effetto di risvegliare – in molti viaggiatori distratti dalla routine quotidiana - il desiderio di domandarsi veramente: ma io dove sto andando? E a quel punto per la risposta, con buona pace degli Atei Uniti, non sarebbe bastato né uno slogan né una pubblicità laccata.

Nessun commento:

Posta un commento